Questo sito utilizza cookies propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso.
placehold

Il paese delle cicogne

Il paese delle cicogne. Così è chiamata Fagagna dove è facile veder volare questi uccelli che hanno qui un’oasi floro-faunistica tutta per sé, i Quadris, con un suggestivo ambiente lacustre e paludoso e quel che resta degli antichi boschi. Come compagnia, pure una colonia di Ibis Eremita, loro parente a forte rischio d’estinzione.

Cinque organi di grande valore storico e artistico

Il borgo serba ben 5 organi di grande valore storico e artistico, testimoni della storia dell’arte organaria dal ’700 al ’900: l’organo barocco di Pietro Nacchini del 1752 nella parrocchiale di Madrisio, il rinascimentale barocco di Francesco Comelli del 1788 nella chiesa di Santa Maria Assunta, l’operistico di Gaetano Callido del 1792 a Villalta, il rococò di Valentino Zanin del 1827 nella chiesa di Ciconicco e il romantico di Beniamino Zanin del 1903 nella chiesa di San Giacomo.