Questo sito utilizza cookies propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso.
Borgo di Gradisca d'Isonzo
placehold

Sottotitolo

Nella spazio della bianca corte di Palazzo Torriani, sede del Comune di Gradisca d'Isonzo, torna anche quest'anno #MusicaCortese con la sesta tappa dell'edizione 2020.

Protagoniste della serata le danze suonate dall' Ensemble La Girometta e ballate dalla loro formazione di danza storica.

[Ingresso libero con prenotazione obbligatoria all'indirizzo: dramsamcgma@gmail.com]

----------------

TEMPUS PLANGENDI ET TEMPUS SALTANDI

La famiglia Grimani tramandava il titolo di Patriarca di Aquileia ai suoi membri quasi si trattasse di un loro feudo. I Grimani furono una delle più nobili e importanti famiglie veneziane non sono per la ricchezza e l'influenza politica, ma anche per il mecenatismo e gli interessi in ogni campo dell’arte.

Fu Patriarca Domenico (1461-1523), umanista e collezionista di antichità greche e romane. Nella Biblioteca Arcivescovile di Udine è conservato un gruppo di codici manoscritti a lui appartenuto; passò il titolo al nipote Marino, del quale il cronista friulano Giovanni Battista di Cergneu scrisse «fece costui fare di molti bagordi e diversi piaceri nella terra di Udine, e perciò era gratissimo a tutti». La carica passò quindi a Giovanni, che pagò la sua frequentazione di ambienti filo-luterani con un’accusa di eresia che lo costrinse a recarsi al concilio di Trento per discolparsi. Occupò i giorni del suo cauto ritiro perfezionando lo splendido palazzo veneziano a Santa Maria Formosa e completando le collezioni di famiglia.

LA GIROMETTA

Marco Rosa Salva: flauti diritti

Pietro Prosser: arciliuto

Serena Mancuso: violoncello

Ilaria Sainato: danza

Bianca Silvia Za: danza