Questo sito utilizza cookies propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso.
placehold

La Sagra dei Thèst 

Nel centro di Polcenigo la prima domenica di settembre si svolge un’antica e frequen­tata manifestazione, la Sagra dei Thést (ossia dei cesti), che un tempo si teneva intorno al santuario della Santissima come mercato di semplici oggetti in giunco e in vimini ad uso dei contadini. Insieme a tali prodotti, e in una cornice di spettacoli e di eventi culturali, la sagra mette oggi in vetrina anche produzioni artigianali e artistiche, frutta, miele, salumi, formaggi e altre ghiottonerie, in buona parte di produzione locale o regionale.

La più tradizionale delle sagre che si tengono a Polcenigo è senza dubbio la Sagra dei thest che si svolge da più di trecento anni. In origine era una fiera paesana che si svolgeva alla Santissima dove i contadini potevano acquistare recipienti di vimini (theston) per la vendemmia.

In seguito venne spostata nel centro di Polcenigo dove migliaia di persone si riuniscono ogni anno per ammirareeacquistareprodottiin vimine,giunco, legno,ceramica ecuoio erivivere imestieridi una volta. La Proloco di Polcenigo ha un ruolo fondamentale nell’organizzazione della manifestazione.

Al fine di preservare la millenaria arte dell’intreccio l’associazione ha istituito una vera e propria scuola, con laboratori e corsi frequentati da appassionati di tutte le età.


I Presepi 

La rassegna dei Presepi a Polcenigo è un evento da non perdere nel periodo natalizio.

I presepi piccoli e grandi, tradizionali o reinterpretati, semplici e umili per i materiali usati sono veri e propri capolavori, preziosi per l’entusiasmo, la capacità inventiva e l’impegno delle persone che vi hanno lavorato.

Molti propongono costumi e ambientazioni tipiche avvalendosi di vecchie foto, utensili agricoli e oggetti tradizionali mentre ingegnosi meccanismi, giochi di luce e melodie natalizi creano un’atmosfera magica.

I visitatori possono facilmente seguire i segnali che conducono ai presepi installati negli angoli più caratteristici del borgo e nel frattempo ammirare il centro storico con i suoi edifici del XV, XVI e XVII secolo, le sue vecchie case, i cortili e i giardini.

I presepi sono visitabili dalla seconda settimana di dicembre alla seconda settimana di gennaio.

Si consiglia la visita dopo il tramonto quando gli effetti di luce rendono l’atmosfera particolarmente suggestiva.

La Festa dalla Castagna

Con l’avvicinarsi dell’autunno, il paese di Mezzomonte si prepara alla Sagra delle castagne, un evento che valorizza un territorio ricco di storia e di bellezze naturali.

Il prezioso impegno della locale Pro Loco garantisce un programma pieno di eventi, convegni, giochi, spettacoli e mostre.

Le castagne preparate con ricette diverse, sempre accompagnate da ottimi vini, sono un prelibatezza da non perdere.

Ci sono anche bancarelle con prodotti tipici, torte fatte in casa, miele, piatti caldi della tradizione locale e vin brulé.

Di grande interesse sono le escursioni lungo i sentieri che un tempo venivano usati per far scendereavalle itronchiepertrasportaresuegiù per la montagna fieno, legna e letame con le slitte (sguoithe o sloithe).

In agosto, durante la Festa dei ciclamini, Mezzomonte organizza una gara con le slitte.

E’'una competizione a squadre nella quale vince chi riesce a trascinare al traguardo una slitta carica di balle di fieno nel minor tempo possibile.

Santa Barbara a Coltura

Un’atmosfera di festa accoglie i visitatori durante la prima settimana di dicembre quando Coltura festeggia Santa Barbara, protettrice degli artiglieri, dei minatori, dei pompieri e degli artificieri (4 dicembre).

Nella chiesa di San Lorenzo, si celebra la S. Messa seguita dalla processione per le vie del paese con l’effige della Santa. Non mancano i giochi organizzati per i bambini, la banda e le bancarelle con il vin brulè e le squisitezze locali.

La Società Operaia di Mutuo Soccorso Santa Barbara ha un ruolo fondamentale nell’organizzazione della festa.

L’associazione, nata nel 1907 con lo scopo di aiutare le famiglie in difficoltà, ha ora un nuovo direttivo e uno statuto più adatto ai tempi.

Ogni anno l’associazione organizza un concerto con musica classica, canzoni natalizie o tradizionali che è divenuto un appuntamento da non perdere.